Il triathlon è uno sport impegnativo che dà grandissime soddisfazioni anche nella pratica non agonistica, in quanto contribuisce al benessere psicofisico, allena tutti i distretti muscolari e allontana il rischio da affaticamento o lesioni tipiche dei singoli sport affrontati in maniera esclusiva.

Chiunque lo pratichi però più di una volta vuole sicuramente cimentarsi in una competizione, se non altro per capire il proprio livello: poi, una volta preso dal sacro furore dell’agonismo, potrà cercare di migliorarsi ripresentandosi al via, dopo aver affinato gli allenamenti.

In questo articolo abbiamo cercato di radunare quelle che secondo la nostra Redazione sono le gare più belle di triathlon in Italia, quelle che vale la pena provare o perché no, semplicemente quelle per cui merita impegnarsi nei lunghi e a volte noiosi allenamenti.

Più avanti, prima dell’elenco delle gare, spiegheremo i criteri delle nostre scelte.

A tutti i curiosi e gli appassionati di triathlon (e non solo) ricordiamo che sulle pagine del nostro sito è disponibile il Calendario 2020 delle gare italiane di triathlon.

Triatletin sulla spiaggia alla partenza di una gara

Chi vuole partecipare a gare di triathlon dovrebbe anche farsi un giro sul sito web ufficiale della FITRI.

Le 10 gare italiane di triathlon più belle del 2020

Nel selezionare le 10 “migliori” gare di triathlon 2020 organizzate in Italia abbiamo utilizzato alcuni criteri principali, eccoli:

  • Bellezza dei percorsi, intesa come tecnicità, appetibilità e valenza paesaggistica;
  • Valenza agonistica, intesa come partecipazione di atleti con cui confrontarsi e difficoltà dei percorsi;
  • Organizzazione, intesa come abbondanza di informazioni, segreteria, gara e post-gara.

Abbiamo cercato di concentrarci non solo su una tipologia ma di variare tra strada e fuoristrada includendo le varie distanze del triathlon, ben sapendo che ognuna di queste ha la propria specificità.

Ovviamente abbiamo espresso solo i nostri pareri nella speranza di riuscire a dare qualche utile indicazione ai nostri lettori. Scriveteci per raccontarci se siamo riusciti nel nostro obiettivo o meno…

Pronti a leggere?

Triatleti pronti alla partenza

Triatleti alla partenza del Challenge di Riccione, gara notevole anche se non è nella nostra attuale classifica.

Triathlon Olimpico e Medio Irondelta: 4 aprile 2020

Chi ha preparato bene la stagione invernale potrà provare a cimentarsi già in primavera con un medio facile ma molto partecipato: l’Irondelta di Primavera al Lido di Volano, in provincia di Ferrara.

Nuoto nel mare Adriatico, percorso in bici piatto lungo strade chiuse al traffico su un percorso da ripetere 4 volte e frazione di mezza maratona pianeggiante ne fanno una gara dove poter testare la distanza. Più di 300 atleti lo scorso anno hanno approvato l’ottima organizzazione: non pochi se si pensa che si svolge a inizio stagione.

Sul sito ufficiale informazioni, foto gallery e video.

Atleti in gara all'Irondelta di Primavera

Triathlon di Ledro (Sprint): 12 luglio 2020

Sulla scena solo dal 2014, questa gara si è saputa ritagliare uno spazio nel vario mondo dei triathlon sprint grazie a una solida organizzazione e una bellissima località: nella scorsa stagione ben 700 maschi e oltre 130 donne si sono cimentati in questa competizione.

Il lago di Ledro è un bellissimo specchio d’acqua, poco noto solo forse perché offuscato dal vicino e ben più famoso Lago di Garda, ma dalle acque verdi e fresche che richiedono quasi sempre la muta.

Il percorso ciclistico intorno al lago, con strada quasi completamente chiusa al traffico, rendono questa gara molto divertente e sicura. Il periodo di metà luglio permette ai principianti di arrivare in condizione e a tutti di abbinarci una bella vacanza con la famiglia.

I primi élite sono sotto l’ora con media ciclistica sotto i 40 km/h, le prime donne sotto l’ora e 10 minuti: il percorso nervoso non giustifica bici da crono, come già segnalato nel nostro articolo su quando usare la bici da cronometro nel triathlon.

Sul sito della società si possono trovare tutte le informazioni in merito.

L'Arrivo della gara di Triathlon di Ledro

Triathlon di Caldaro (Olimpico): 9 maggio 2020

Il triathlon di Caldaro nel 2018 ha festeggiato la trentesima edizione: è quindi un classico della prima parte di stagione al nord (primo fine settimana di maggio), con un percorso molto vario e muscolare.

Dopo una nuotata nel piccolo lago di Caldaro (quasi sempre con muta, visto il periodo) con partenza a scaglioni, la bici compie tre giri intorno allo specchio lacustre, con una salita in grado di spezzare il gruppo. Il percorso è praticamente tutto chiuso al traffico e viste le medie sotto i 40 km/h non necessita di bici particolari.

Il segreto è dare tutto di potenza nella salita per rimanere attaccato ai più forti, la parte a piedi poi farà emergere il più fresco visto che è un percorso di tre giri nei vigneti con una dura salita centrale su prato che vede molti Age Group camminare.

Ogni anno circa 600 persone partecipano a questa competizione, con una buona parte di stranieri. I primi élite sono intorno all’ora e cinquanta, le prime donne intorno alle due ore e un quarto: terminarlo sotto le due ore e mezza vuol dire esser un discreto triatleta.

Sul sito ufficiale anche un bel video esplicativo.

I triatleti vincitori dell'edizione 2019 del Triathlon di Caldaro

Triathlon di Bardolino (Olimpico): 18 giugno 2020

Gara storica nata nelle terre intorno alla sponda veronese del Garda, giunta quest’anno alla 35esima edizione. La curatissima organizzazione, il percorso nuoto tracciato con boe ogni 30 metri nel lago di Garda, il percorso ciclistico nelle colline moreniche ne fanno una bellissima anche se affollatissima gara.

Più di 1330 gli atleti maschi giunti al traguardo e quasi 200 donne nel 2019. I tempi dei maschi sono sotto le due ore, le migliori donne intorno alle due ore e un quarto.

Bardolino rappresenta una gara molto frequentata e ambita ma dai servizi molto buoni e con presenza di un expo area destinata al triathlon che da sola vale la visita. Caratteristico il soppalco per ospitare le bici, i numerosi ponti per permettere ai visitatori di godere del passaggio degli atleti e la diretta della gara trasmessa per tutti sul megaschermo dopo l’arrivo.

Negli ultimi anni è stata organizzata di sabato pomeriggio, per cui è bene prestare attenzione alle temperature bollenti sul lungomare gardesano.

Sul sito ufficiale tutte le informazioni con un bel video motivante.

La zona di partenza del Triathlon di Bardolino

Triathlon cross XTERRA Lago di Garda: 25 e 26 maggio 2020

Sulla sponda opposta del maggior lago italiano, quella bresciana, si svolge il triathlon fuoristrada che da la qualifica per i mondiali di Maui nelle isole Hawaii.

Il nuoto nelle acque lacustri può dare qualche sorpresa vista la presenza di correnti e onde, ma sarà il percorso bike a mettere alla prova i partecipanti, come una prova Xterra richiede. Il percorso bike, dopo essere uscito dal lungolago affrontando ripide salite in asfalto, attraversa i boschi del gardesano tornano lungo la il fiume in una cornice spettacolare.

Questa gara è molto partecipata e rispetto ad analoghe gare disputare in giro per l’Europa un buon risultato qui dà valore al curriculum dell’atleta.

Sul sito ufficiale foto e video spettacolari.

L'Arrivo della gara Triathlon cross XTERRA Lago di Garda

Triathlon cross XTERRA di Scanno: 18 e 19 luglio 2020

Spostiamoci a sud, in Abruzzo, in un piccolo incantevole borgo alla latitudine di Roma: qui si trova il bellissimo lago di Scanno a forma di cuore e percorsi tecnici e divertenti per sfogarsi con la mountain bike.

Tutti gli anni viene organizzata a fine luglio una prova Olimpica e una Sprint: la prima di queste vale come qualifica “Gold” per il prestigioso circuito Xterra: permette infatti di confrontarsi con atleti internazionali e di guadagnarsi il famoso “slot” per i mondiali di Maui alle Hawaii.

Per questo le distanze sono leggermente superiori rispetto ai classici olimpici fuoristrada.

Il lago dalle chiare e fresche acque obbliga quasi sempre alla muta (nel 2018 per esempio gli atleti élite sono stati esentati) per 1500 metri: poi ci sono 30 km con le famose scalinate in centro al borgo medievale per poi continuare su sentieri tecnici e discese adrenaliniche che mettono alla prova freni e fisico.

Il percorso run di 10 km presenta ben 500 metri di dislivello con passaggi in centro.

La gara per i professionisti dura circa 3 ore. Le prime donne circa 3 ore e mezza. Si tratta dunque di una prova più impegnativa del consueto cross che impone una attento dosaggio delle forze e della reintegrazione, soprattutto in relazione alle temperature che si possono incontrare in centro Italia a metà luglio.

Sul sito ufficiale tutte le informazioni.

L'Arrivo della gara Triathlon cross XTERRA di Scanno

Triathlon Cross e Olimpico di Lavarone: 29 e 30 agosto 2020

Sul’altipiano di Lavarone in Trentino la società 33 Trentini Triathlon organizza nell’ultima settimana d’agosto un week-end all’insegna del triathlon.

Il sabato  olimpico (nel 2018 vinto dall’Ironman Alessandro Degasperi) e la domenica fuoristrada, sia olimpico sia sprint, sia a staffetta.

Il triathlon cross rappresenta un “must” per gli appassionati del genere: il percorso bike di soli 25 chilometri ma con 750 metri D+, pur non affrontando salite lunghe, si svolge sui tecnici e a volte fangosi sentieri della nota “100 km dei Forti” utilizzati anche per l’organizzazione di Campionati Italiani.

Il percorso run è un multilap intorno al lago molto impegnativo. Inaugura il tutto una fresca nuotata nel cristallino lago di Lavarone che, essendo a 1000 metri di quota, obbliga quasi sempre alla muta.

L’olimpico si svolge con un bel percorso bike da tre giri molto vario e con continui rilanci e con un percorso di corsa  anch’esso impegnativo.

È un’occasione per godere degli ultimi scampoli d’estate nelle Alpi, e per i più stakanovisti magari provare a farle tutte e due per le quali esiste un’offerta speciale e una classifica combinata.

Sul sito della gara tutte le informazioni.

Il lago di Lavarone in Trentino Alto Adige

Triathlon Olimpico e Medio di Idro (Idroman): 21 giugno 2020

Chiunque pratichi triathlon avrà prima o poi sentito parlare di Idroman in termini entusiastici e a volte apocalittici. Con il suo claim “Alive in Hell” infatti entrambe le distanze si presentano come tra le più impegnative, soprattutto per il percorso di bici sulle montagne che circondano il lago d’Idro: ben tre salite, alcune con pendenze vicine al 15%, con oltre 1500 metri di dislivello solo nell’Olimpico.

Il nuoto è nelle calme acque del lago d’Idro, con assenza di onda. La corsa è un multilap sulla ciclabile del paese con poco dislivello.

Unica pecca forse il percorso aperto al traffico, viste le molte località toccate dal giro.

La difficoltà aumenta i tempi di percorrenza rispetto a un olimpico classico. I migliori élite impiegano quasi due ore e mezza nell’Olimpico, e quasi 5 ore nel medio. Sicuramente una prova impegnativa che vale la pena di provare, ancor di più se siete degli ottimi ciclisti desiderosi di togliervi qualche soddisfazione nella triplice disciplina.

Sul sito ufficiale tutte le informazioni.

Il lago di Idro in provincia di Brescia

Triathlon Medio e Ironman Elbaman: 27 settembre 2020

Tutti i triatleti sognano prima o poi di cimentarsi nella distanza regina, l’Ironman. Se la preparazione per un evento così impegnativo, che impegna il fisico per un periodo intorno alle 10 ore, deve esser accurata, lo è anche la scelta della gara in cui cimentarsi.

In Italia da 15 anni viene organizzato a fine settembre l’Elbaman, nelle sue declinazioni half e long distance. Il mare cristallino dell’isola toscana, il percorso bike su tre giri con ben 1500 metri di dislivello e la corsa su un multilap di 7 km lo rendono affascinante e spettacolare anche per il pubblico.

Il periodo di fine stagione permette di arrivare preparati per un evento così impegnativo e di prolungare la stagione per una mini vacanza con la famiglia.

Questa gara non fa parte del circuito Ironman, ma riscuote grande successo e occorre affrettarsi con l’iscrizione per non rimanere fuori: gli organizzatori lasciano aperta anche una lista per poter essere richiamati.

Sul sito ufficiale tutte le informazioni.

Triatleti alla Partenza della gara Elbaman

Triathlon Medio e Ironman di Cervia: 19 settembre 2020

Sulla riviera romagnola invece viene organizzato da due anni ormai l’Ironman di Cervia, della serie di appuntamenti WTC (World Triathlon Conference) che danno il famoso “slot” per partecipare ai mondiali Ironman di Kona, alle Hawaii.

Il nuoto è relativamente facile, con partenze scaglionate in base ai tempi. Segue un percorso bike su due giri nell’entroterra, con una sola salita, capace di far andature veloci ma dove bisogna tenere una bella media ma non ingolfare le gambe. La corsa su 4 giri permette di vivere l’appuntamento in mezzo al pubblico.

Nel 2019 oltre 2000 atleti hanno preso parte a questa gara rimanendo entusiasti dell’organizzazione dell’evento.

Per questi eventi occorre riscriversi per tempo: sul sito ufficiale tutte le informazioni.

Triatleta alla gara Ironman Emilia Romagna

Continuate a seguire triathlon.bicilive.it per altre notizie e curiosità dal mondo della triplice disciplina… e se trovate il tempo scriveteci nei commenti dell’articolo o sui social per raccontarci le vostre esperienze e inviarci le vostre foto in gara!

A proposito dell'autore

Giuliano Giacomelli, ingegnere prossimo ormai al mezzo secolo di vita, insegna triathlon e mountain bike ai ragazzi trentini. La terra, l'aria e l'acqua (e naturalmente la neve) sono il terreno di gioco dei suoi sport preferiti. Campione Italiano triathlon cross M2 2017 e 2019. Finalista ai mondiali Xterra 2018.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata