Share on Pinterest

La corsa è probabilmente lo sport più semplice da praticare, non serve altro che una strada e la volontà di percorrerla. È anche tra quelli che regalano soddisfazioni con più rapidità, infatti inserendo solo pochi allenamenti a settimana, parliamo anche solo di due sessioni, è possibile notare in breve tempo dei miglioramenti. Tuttavia non bisogna prendere la facilità d’esecuzione di questa disciplina come scusa per sottovalutarla: il rischio è quello d’incappare in fastidiose infiammazioni o addirittura in infortuni.

Per vivere al meglio l’esperienza podistica bisogna portare l’attenzione sulla tecnica e sull’attrezzatura impiegata. Ci sono numerosi allenamenti che si possono fare per migliorare la corsa, tutti molto diversi tra di loro. Per ottenere il massimo da ogni allenamento è importante utilizzare la giusta attrezzatura e soprattutto la giusta scarpa.

Erroneamente si tende ad associare la scarpa solo ed esclusivamente al peso dell’atleta e al passo che è in grado di sostenere: quest’affermazione è tanto errata quanto superficiale, perché secondo questa logica chi fa l’atleta professionista dovrebbe utilizzare solo scarpe ad alta prestazione mentre chi parte da una condizione atletica non particolarmente performante dovrebbe utilizzare solo ed esclusivamente scarpe molto ammortizzate e protettive.

La realtà è che non ci sono dogmi da seguire, le scarpe sono strumenti, ciascuna di esse con le sue peculiarità, e vanno solamente conosciute e impiegate nell’ambito per cui sono state ideate e sviluppate.

Sergio Viganò fa stretching prima di correre sulla pista con le sue scarpe da corsa

Scarpe da corsa: tipologie e metodo di utilizzo

Come accennato nell’introduzione, non tutte le scarpe sono uguali. Esistono molte tipologie di scarpe da corsa, ciascuna delle quali sviluppata e prodotta con uno scopo ben preciso.

Per comodità si è deciso di classificarle all’interno di macro categorie, per renderne più facile la suddivisione e la scelta. Anni fa la divisione era soprattutto dovuta al peso che il più delle volte determinava la funzione e le prestazioni di una scarpa. Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante portando sul mercato schiume sempre più leggere e performanti, oltre a tomaie in grado di fasciare in modo efficace il piede pur rimanendo molto leggere e traspiranti.

Quindi la suddivisione tra le diverse categorie non è più netta come quella di un tempo, molti modelli riescono a porsi a cavallo tra alcune tipologie, tuttavia le macro aree di suddivisione sono rimaste e con loro il diverso modo con cui andrebbero utilizzate le calzature appartenenti a esse.

Di seguito un elenco delle principali categorie di scarpe da corsa: per ognuna abbiamo elencato alcuni modelli presenti oggi (9 dicembre 2020) sul mercato e disponibili anche per la stagione 2021. Andremo ad aggiornare questo articolo di trimestre in trimestre, inserendo al suo interno i nuovi prodotti più rilevanti e rimuovendo quelli non più disponibili sugli scaffali (fisici e virtuali) dei negozi.

Allacciate le stringhe, si comincia!

Un atleta si allena correndo attorno a un lago

Scarpe running A0 o minimaliste

Le scarpe da running appartenenti a questa suddivisione sono delle vere e proprie ultraleggere, hanno un peso che non supera i 150 grammi e lo spessore tra suola e intersuola è molto ridotto (circa 3/ 4 mm). La maggior parte di queste sono sviluppate con costruzione drop zero, in altre parole con nessun differenziale di altezza tra tallone e metatarso.

Concettualmente sono stato ideate per avere una meccanica di corsa che sia il più possibile simile alla corsa a piedi nudi. A dispetto di quanto sostengono alcune correnti di pensiero, sebbene un approccio naturale sia molto utile dal punto di vista tecnico, bisogna saper contestualizzare questa tipologia di gesto. Correre con una scarpa di questo tipo richiede una tecnica ben impostata e strutturata, oltre all’assenza di difetti quali la pronazione o la supinazione.

Usare questo tipo di scarpe senza aver prima curato attentamente il proprio appoggio può portare rapidamente all’insorgenza di patologie infiammatorie, inoltre è spesso difficile inserire delle solette correttive che comunque ne limiterebbero la funzione. Le scarpe A0 sono particolarmente indicate per compiere lavori di tecnica o sessioni di corsa particolarmente brevi (100/200 metri) in cui è possibile portare il focus dell’allenamento esclusivamente sulla tecnica di corsa.

Merrell – Vapor glove 4
Prezzo: 75,17 euro
Scarpa minimalista, tomaia in mesh traspirante, suola Vibram TC5+ drop 0 mm
Le scarpe da corsa Merrell Vapor Glove 4

Vibram – Five Finger V-Train 2.0
Prezzo: 129,00 euro
L’azienda italiana è celebre per il grip delle sue suole, queste calzature iconiche sono state sviluppate per vestire come un guanto il piede dell’atleta, portando il focus sul grip della suola e sulla leggerezza della scarpa.
Le scarpe da corsa Vibram Five Finger V-train 2.0

Scarpe running A1 superleggere

Sono leggermente più ammortizzate delle A0 nonostante il poco peso, restano comunque sotto i 250 grammi. Fanno già parte di quell’esercito di scarpe che ha beneficiato delle nuove tecnologie: le schiume sviluppate dalle case e le tecnologie legate alle altre componenti hanno permesso di aumentarne di molto le prestazioni e contemporaneamente di ridurne il peso. Pur essendo molto leggere riescono comunque ad avere un ammortizzamento soddisfacente. La forma della pianta e il drop non sono fissi ma variano in base alla filosofia della casa produttrice e all’obiettivo per cui è stato sviluppato il modello.

Questa tipologia di scarpa è particolarmente indicata per le gare o per i lavori veloci in cui è richiesta una prestazione simile o superiore al passo gara: questo consente di compiere allenamenti veloci e di mantenere una buona sensibilità del piede durante la corsa.

Queste scarpe sono molto utili per migliorare le performance ma non bisogna abusarne: facendo ancora parte di quelle scarpe “estreme”, usarle eccessivamente potrebbe stressare l’organismo, inoltre proprio per la loro costruzione volta alla performance riescono a supportare il runner per un chilometraggio più limitato rispetto ad altri modelli più strutturati.

Possono rientrare in questa categoria anche le scarpe con piastra in carbonio ma di questa particolare tipologia parleremo più avanti.

New Balance – Hanzo R V3
Prezzo: 120,00 euro
Sviluppate per avere il massimo della reattività hanno un’intersuola in REVliteX, una mescola sviluppata dalla casa americana esclusivamente per migliorare la reattività della scarpa. Hanno una tomaia in mesh e un drop di 6 mm.
Le scarpe da corsa New Balance Hanzo R V3

Mizuno – Wave Duel 2
Prezzo: 130,00 euro
Dotata dell’esclusiva tecnologia Mizuno Wave, la Duel 2 è la proposta racing di Mizuno. La scarpa può in piccola parte aiutare a sopperire il problema della pronazione ma parliamo di una problematica da affaticamento e non cronica. È costruita con una tomaia in mesh e con drop 8 mm.
Le scarpe da corsa Mizuno Wave Duel 2

Brooks – Hyperion
Prezzo: 130,00 euro
Questa scarpa presenta un drop di 10 mm e un’intersuola in DNA, ha un supporto neutro ed è stata sviluppata per gare o lavori veloci.
Le scarpe da corsa Brooks Hyperion

Asics – Tartheredge 2
Prezzo: 130,00 euro
Si tratta di una scarpa dal supporto neutro e da 10 mm di drop. L’intersuola è affidata alla tecnologia Flytefoam propel sinergizzata dall’azione del brevetto Duosole che ne migliora la flessibilità.
Le scarpe da corsa Asics Tatheredge 2 Narrow

Altra Running – Escalante Racer
Prezzo: 150,00 euro
Questa scarpa ultra leggera ha un plantare sagomato e un’intersuola Altra EGO con Innerflex. La suola è stampata con tecnologia FootPod mentre la tomaia è tessuta in mesh tecnico statico.
Le scarpe da corsa Altra Running Escalante Racer

Kiprun – Ultralight
Prezzo: 69,99 euro
Intersuola in Eva con inserto in Pebax per migliorare la reattività. La tomaia in seamless, ovvero senza cuciture, migliora il comfort e riduce il rischio di sfregamento.
Le scarpe da corsa Kalenji Kiprun Ultralight

Nike – Air Zoom Streak 7
Prezzo: 109,99 euro
Uno degli aspetti cruciali dello sviluppo di questa scarpa è l’inserimento di un’unità Air Zoom nel tallone in grado conferire una buona ammortizzazione nonostante gli spazi ridotti. La tomaia è in mesh ingegnerizzato per avere una traspirabilità mirata per ogni area del piede.
Le scarpe da corsa Nike Air Zoom Streak 7

Hoka One One – Evo Rehi
Prezzo: 140,00 euro
Questa scarpa, come molte di Hoka One One, punta molto sulla stabilità. Ha un letto simmetrico ammortizzato a basso profilo. Il materiale utilizzato è particolarmente compatto, in modo da garantire una buona reattività.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Evo Rehi

Saucony – Type A9
Prezzo: 120,00 euro
Questa scarpa a basso profilo ha un’intersuola in SSL EVA abbinata a una suola Pwrtrac che garantiscono un’alta reattività. La leggerissima tomaia è stata resa più stabile grazie all’inserimento di inserti stampati in 3D.
Le scarpe da corsa Saucony Type A9

361 – Feisu 2
Prezzo: 119,99 euro
La Feisu è la proposta “racing” di 361: la tecnologia Morphit fornisce una corretta vestibilità e un buon supporto all’azione mentre la tecnologia Qu!k foot migliora l’equilibrio e la reattività della scarpa.
Le scarpe da corsa 361 Feisu 2

Scarpe running A2 intermedie

Queste scarpe sono più strutturate rispetto alle due categorie precedenti, idealmente sono una via di mezzo tra le scarpe a forte vocazione “racing” sopra descritte e quelle più ammortizzate.

Le caratteristiche dei modelli di questa categoria variano a seconda della filosofia della casa produttrice e dell’impiego per cui sono state sviluppate. Alcune di queste preferiscono restare più vicine ai modelli più corsaioli, altre invece hanno portato più attenzione agli aspetti protettivi del piede. Qualche modello presenta addirittura un piccolo supporto anti pronazione.

Il peso di queste scarpe può oscillare tra i 200 e i 300 grammi, anche se le recenti evoluzioni tecnologiche riescono a collocarle più nella metà bassa che in quella alta di questa fascia di pesi. I drop, pur rimanendo contenuti, sono di tipo variabile e a discrezione della casa produttrice. Queste scarpe sono più versatili dei modelli sopra descritti, possono essere impiegate in gara e per i lavori veloci ma anche per allenamenti lunghi da parte di quei corridori che possiedono un gesto atletico evoluto.

New balance – 1500 v6
Prezzo: 120,00 euro
Rinnovata sotto molti aspetti, presenta una nuova intersuola REVlite in grado di conferire una grande reattività senza perdere efficienza nel supporto. La tomaia è alleggerita e con grande traspirabilità, in più è stata inserita una fascia elastica nella parte posteriore per migliorare sia la vestibilità sia la stabilità del tallone.
Le scarpe da corsa New Balance 1500 v6

Brooks – Hyperion Tempo
Prezzo: 150,00 euro
Questa scarpa ad alte prestazioni ha un’intersuola in DNA flash che presenta un’infusione di Azoto: questo permette di avere una schiuma reattiva e allo stesso tempo molto leggera. La tomaia è intrecciata nella parte superiore per migliorare la stabilità senza perdere in traspirabilità.
Le scarpe da corsa Brooks Hyperion Tempo

Mizuno – Wave Shadow 4
Prezzo: 135,00 euro
Mizuno introduce la sua nuova tecnologia Mizuno Enerzy che unita alla sua storica tecnologia Wave migliora ulteriormente le prestazioni di questa scarpa già dalla forte vocazione corsaiola. L’ammortizzazione è affidata alla schiuma Foam Wave.
Le scarpe da corsa Mizuno Wave Shadow 4

Asics – Noosa 12
Prezzo: 140,00 euro
Lo storico modello di Asics dedicato ai triatleti è costruito con un’intersuola in Flytefoam abbinata alla tecnologia gel nella zona del tallone per migliorarne l’ammortizzazione. Interessante l’impiego della tecnologia Ahar nell’area del tallone che è in grado di diminuire sensibilmente l’usura delle aree di contatto e di conseguenza migliorare la durata complessiva della scarpa.
Le scarpe da corsa Asics Gel Noosa 12

Adidas – Adizero Boston 9
Prezzo: 139,95 euro
Intersuola e ammortizzazione sono affidate alla tecnologia Lightstrike e la tomaia è tessuta in mesh Microfit. La suola invece è in gomma Continental per garantire un grip ottimale.
Le scarpe da corsa Adidas Adizero Boston 9

Kalenji Kiprun – KD Light
Prezzo: 89,99 euro
Scarpa con un buon grado di ammortizzamento grazie alla Kalensole, presenta una buona reattività grazie all’Up’Bar. La suola è stata sviluppata con una geometria in grado di migliorare l’aderenza.
Le scarpe da corsa Kalenji Kiprun KD Light

Nike – Air Zoom Pegasus 37
Prezzo: 119,99 euro
L’unità Air è stata inserita nell’avampiede per migliorare il ritorno di energia durante la corsa, la tecnologia React invece sinergizza l’azione dell’unità air e conferisce allo stesso tempo una buona ammortizzazione alla scarpa. La tomaia è molto leggera e traspirante e grazie a un’imbottitura minimale è stata possibile una grande riduzione delle zone calde.
Le scarpe da corsa Nike Air Zoom Pegasus 37

Hoka One One – Rincon 2
Prezzo: 120,00 euro
L’intersuola affida la sua ammortizzazione a uno strato in Eva, la tecnologia Meta-Rocker nell’area del collo si è evoluta per migliorare la rapidità. La tomaia in mesh tecnico a sandwich garantisce leggerezza e traspirabilità.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Rincon 2

361 – pacer ST
Prezzo: 119,99 euro
La proposta intermedia del brand parte dalla base della Feisu 2 e ne migliora l’aspetto ammortizzante, introducendo la tecnoogia Qu!kfoam per migliorare l’ammortizzazione. Reattività deputata invece alla mescola Qu!k spring+.
Le scarpe da corsa 361 Pacer ST

Saucony – Fastwitch 9
Prezzo: 125,00 euro
Drop ridotto e intersula in SSl EVA per l’intermedia di Saucony. Tomaia in mesh tecnico per massima traspirabilità e leggerezza. La tecnologia dedicata alla suola è la Pwrtrac per un grip ottimale.
Le scarpe da corsa Saucony Fastwitch 9

Scott – Palani RC
Prezzo: 129,00 euro
Queste scarpe portano il nome della strada che porta verso il traguardo del campionato del mondo Ironman. Intersuola in AeroFoam infinity, tomaia senza cuciture.
Le scarpe da corsa Scott Palani RC

Scarpe running A3 Massimo ammortizzamento

Questa tipologia di scarpe porta la massima attenzione all’ammortizzazione e al comfort. È sviluppata esclusivamente per runner con appoggio neutro o per supinatori. È importante precisare che una supinazione non accentuata è una fase corretta della meccanica di corsa perché il piede tende a impattare prima con la parte esterna per poi ruotare e appoggiare completamente. Queste scarpe danno più protezione anche a quei runner che non hanno un’intra rotazione efficace o completa e li aiuta a prevenire fastidiose infiammazioni.

Sono scarpe ben ammortizzate sia sul tallone che sull’avampiede e hanno delle tomaie ben fascianti in grado di dare forte supporto al piede, nel complesso sono scarpe molto protettive.

Non presentano elevate reattività, non è il loro obiettivo, sono ottime per compiere allenamenti lunghi o di recupero. Generalmente il loro peso si colloca intorno ai 300 grammi.

Dimensioni della pianta o drop, come per le categorie precedenti, variano in funzione della casa produttrice e delle caratteristiche del modello.

New Balance – Fresh Foam 1080v10
Prezzo: 170,00 euro
Grande ammortizzazione grazie al brevetto New Balance Fresh Foam con cui è costruita l’importante intersuola. Nonostante si tratti di una scarpa molto strutturata, è stato possibile mantenere un peso contenuto grazie alla tomaia in Hypoknit che riesce anche a dare un buon sostegno.
Le scarpe da corsa New Balance Fresh Foam 1080 V10

Brooks – Ghost 13
Prezzo: 140,00 euro
Scarpa con appoggio neutro, presenta un’intersuola in DNA loft, tecnologia simile a quella impiegata per le scarpe più veloci ma più spostata sulla capacità di assorbire gli urti sacrificando in parte la reattività. La tomaia è costruita in Air Mesh in modo da avvolgere saldamente il piede.
Le scarpe da corsa Brooks Ghost 13

Mizuno – Wave rider 24
Prezzo: 155,00 euro
Anche l’ammiraglia della casa giapponese è stata rinnovata con l’inserimento della nuova tecnologia Mizuno Enerzy che è stata inserita soprattutto nella parte del tallone. Associata alla tradizionale tecnologia Wave, mantiene questo modello ben ammortizzato senza tuttavia penalizzare eccessivamente la reattività.
Le scarpe da corsa Mizuno Wave Rider 24

Kalenji Kiprun – KD Plus
Prezzo: 89,99 euro
La tecnologia K-Ring nel tallone lavora in sinergia con la schiuma Kalensole dell’intersuola per garantire un buon grado di ammortizzamento.
Le scarpe da corsa Kalenji Kiprun KD Plus

Asics – Gel nimbus 22
Prezzo: 180,00 euro
Una delle scarpe più ammortizzate di Asics grazie all’ampio utilizzo della tecnologia GEL sia nel tallone sia nell’avampiede, la reattività è migliorata grazie all’inserimento della Flytefoam nell’intersuola. Stabilità e durata della scarpa sono incrementate grazie al supporto Trusstic sotto l’arco della scarpa.
Le scarpe da corsa Asics Gel Nimbus 22

Adidas – Ultraboost 20
Prezzo: 179,95 euro
Scarpa ammortizzata grazie all’ampio impiego della tecnologia boost che possiede anche delle buone proprietà reattive. La tomaia è costruita in Primeknit+, un tessuto leggero, e affida la stabilità a delle parti stampate sul lato del piede e sul tallone.
Le scarpe da corsa Adidas Ultraboost 20

Altra Running – Torin 4.5 Plush
Prezzo: 150,00 euro
Dotata della caratteristica suola del brand FootPod, ha un intersuola in Quantic ad elevata ammortizzazione. Tomaia in maglia tecnica traspirante e plantare in PU Premium.
Le scarpe da corsa Altra Running Torin 4.5 Plush

Nike – Joyride Run Flyknit “Fast city”
Prezzo: 129,97 euro
Questo modello è stato sviluppato con l’intento di rendere la corsa più facile. Introduce una nuova tecnologia nell’intersuola composta da microsfere che si adattano alla forma del piede e sono in grado di fornire un ammortizzazione elevata.
Le scarpe da corsa Nike Joyride Run Flyknit Fast City

Skechers – Gorun Maxroad 4 Hyper
Intersuola in Hyper burst per massimizzare l’ammortizzazione, tomaia in mesh con inserto in knit nel collare per migliorare la calzata.
Le scarpe da corsa Skechers Gorun Maxroad 4 Hyper

Karhu – Ikoni
Prezzo: 140,00 euro
Scarpa dall’alto potere ammortizzante grazie all’intersuola in AeroFoam, la tomaia in Knit è particolarmente fasciante e traspirante, le stringhe sono disposte per creare una chiusura anatomica.
Le scarpe da corsa Karhu Ikoni

Hoka One One – Clifton 7
Prezzo: 140,00 euro
La Clifton è stata ampiamente rinnovata nella tomaia per renderla più stabile e leggera, l’ammortizzazione invece è data da un ampio strato in EVA posizionato nell’intersuola. L’attenzione è stata portata anche al supporto nella zona del collo del piede, implementato con la tecnologia Meta-Rocker.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Clifton 7

361 – Meraki 3
prezzo: 134,99 euro
Una delle scarpe più ammortizzate del brand, è particolarmente stabile grazie all’inserimento della soletta Ortholite che aiuta il mantenimento di una postura corretta.
Le scarpe da corsa 361 Meraki 3

Saucony – Ride 13
Prezzo: 140,00 euro
Modello ad alta ammortizzazione grazie alla tecnologia Foamfit associata al Pwrrun che rendono questa scarpa molto morbida e confortevole. La tomaia in mesh contribuisce a mantenere il peso contenuto e una buona traspirabilità.
Le scarpe da corsa per bambino Saucony Ride 13

Under Armour – HOVR Phantom 2
Prezzo: 150,00 euro
Intersuola con tecnologia HOVR associata a una suola in gomma e a un pannello di supporto posto a metà del piede. La particolarità di queste scarpe ammortizzate è che sono dotate di un chip in grado di dialogare con un’applicazione dedicata e di fornire molti dati sull’allenamento, dalla traccia GPS alle dinamiche di allenamento.
Le scarpe da corsa Under Armour HOVR Phantom 2

Scott – Cruise
Prezzo: 129,90 euro
La suola in gomma assicura un buon grip mentre l’ammortizzazione è svolta dalla tecnologia kinetic dotata anche di buona reattività. Il sistema eRide contribuisce a mantenere una corretta postura anche durante corse prolungate.
Le scarpe da corsa Scott Cruise

Topo Athletic – Magnifly 3
Prezzo: 155,00 euro
L’ammortizzazione è svolta da un’intersuola in Eva a due densità: lo strato superiore più morbido per favorire la comodità e quello inferiore più denso per avere più reattività. La tomaia in mesh traspirante ha un collare in schiuma sagomata per migliorare la calzata e un plantare Ortholite.
Le scarpe da corsa Topo Athletic Magnifly 3

Scarpe running A4 Stabili

Sono scarpe caratterizzate da un supporto posto sotto l’arco plantare per corridori con pronazione, ovvero un cedimento più o meno evidente dell’arco plantare verso l’interno. Alcuni modelli hanno semplicemente una funzione guida, aiutano quindi quando necessario a ritrovare un assetto più funzionale, altri hanno proprio mescole più rigide nella zona dell’arcata per contrastare la rotazione del piede verso l’interno.

Con le scarpe della categoria A3 condividono le caratteristiche ammortizzanti, il peso e il comfort. Se non abituati a questo genere di scarpe, il rinforzo sotto la pianta del piede può risultare fastidioso durante le prime uscite: si consiglia quindi di alternarle con le scarpe usate in precedenza inserendo quelle nuove progressivamente.

È opportuno provare più di un modello di scarpa di brand differenti per comparare le diverse tipologie di calzate e trovare il fitting migliore. Alcuni modelli di scarpe da running sono dotati d’imbottiture sulla parte della conchiglia, sono privi di cuciture sulla tomaia e utilizzano mescole piò o meno morbide.

Queste scarpe, come le A3, sono indicate soprattutto per tutti quei lavori che richiedono un chilometraggio elevato e dei ritmi medio/lenti.

New Balance – Fresh Foam 860v11
Prezzo: 140,00 euro
L’intersuola in FreshFoam assicura un’ammortizzazione elevata e associata a un pannello mediale aiuta a controllare la pronazione. Il design Ultra Heel è stato creato per garantire il massimo avvolgimento del tallone mentre la tomaia in mesh offre una buona traspirabilità.
Le scarpe da corsa New Balance Fresh Foam 860 V11

Brooks – Adrenaline GTS 21
Prezzo:140,00 euro
Il supporto anti pronazione è affidato all’esclusiva tecnologia Brooks GuideRails mentre l’ammortizzazione è deputata all’intersuola in DNA loft. La tomaia in Air Mesh contribuisce alla stabilità della scarpa e a una buona ventilazione.
Le scarpe da corsa Brooks Adrenaline GTS 21

Mizuno – Wave Inspire 16
Prezzo: 145,00 euro
Prima scarpa sviluppata con costruzione Com-path, affida il supporto e la protezione dagli urti al sistema SmoothRide Support Wave. La tomaia in mesh ingegnerizzato sinergizza la stabilizzazione e mantiene una ventilazione corretta.
Le scarpe da corsa Mizuno Wave Inspire 16

Kiprun – Long 2
Prezzo: 69,99 euro
L’azione di ammortizzamento è svolta dalla Kalensole che lavora in armonia con il K-Ring nel tallone. La stabilizzazione di questa scarpa e la sua azione antipronatrice sono invece deputate alla tecnologia Arkstab.
Le scarpe da corsa Kalenji Kiprun Long 2

Asics – Gel Kayano 27
Prezzo: 180,00 euro
L’azione anti pronazione di questa scarpa è compiuta da due tecnologie che lavorano in sinergia tra loro, Il Dynamic Duomax che ha la funzione di sostenere il piede e lo Space Trusstic che migliora la transizione dell’appoggio.
Le scarpe da corsa Asics Gel Kayano 27

Hoka One One – Gaviota 2
Prezzo: 150,00 euro
Hoka affida il supporto alla tecnologia J-frame, una particolare schiuma gommata che dona stabilità durante l’azione di corsa. Inoltre la scarpa è dotata di una soletta Ortholite che aiuta ulteriormente il runner a mantenere una postura corretta.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Gaviota 2

Saucony – Guide 13
Prezzo: 140,00 euro
Intersuola PwrRun principalmente costruita in EVA con inserti in TPU: questa soluzione permette di dare un buon supporto al piede rendendo la transizione più rapida e fluida.
Le scarpe da corsa Saucony Guide 13

Altra Running – Paradigm 5
Prezzo: 160,00 euro
L’ammortizzazione di questa scarpa è affidata a un’intersuola in AltraEgo che lavora in sinergia con un supporto mediale Guiderail e gli inserti StabiliPods. La tomaia è in mesh tecnico.
Le scarpe da corsa Altra Running Paradigm 5

Karhu – Synchron
Prezzo: 160,00 euro
Oltre all’azione ammortizzante della tecnologia AeroFoam, questa scarpa è supportata dalla tecnologia Ortix che riduce la pronazione. La tomaia in knit ha un’allacciatura asimmetrica.
Le scarpe da corsa Karhu Synchron

Scarpe running A5 trail

Sono scarpe che nascono per la corsa su sterrato o in montagna, utilizzabili dalle strade bianche ai sentieri impervi tra le cime, su pezzi in roccia, percorsi sdrucciolevoli e scivolosi fuoristrada. Esistono diversi modelli che si differenziano per tomaie più o meno strutturate, per piastre con diverse rigidità e suole con mescole differenti.

Queste scarpe devono garantire una buona aderenza su diverse superfici e una buona resistenza alle condizioni metereologiche durante tutte le stagioni, esistono infatti modelli idrorepellenti e traspiranti. Per chi corre prevalentemente su asfalto sono poco consigliate perché in questo caso la suola verrà consumata molto più rapidamente.

Le scarpe running A5 trail sono particolarmente indicate per l’utilizzo durante i triathlon cross o nel circuito X-Terra, dove spesso la prova podistica si sviluppa su un percorso trail. Potrebbe essere utile inserire qualche trail anche nella preparazione di corsa su strada perché sono un ottimo modo per allenare la forza.

New Balance – Fresh Foam Hierro v5
Prezzo: 140,00 euro
L’ammortizzazione, come per altri modelli A3 e A4, è affidata al Fresh Foam. La suola è una Vibram Mega Grip, ideale per muoversi sui terreni più accidentati e scivolosi. La tomaia è particolarmente resistente pur mantenendo una buona traspirabilità e sono state inserite protezioni aggiuntive sia in punta che sul tallone. Ne esiste anche una versione con membrana Gore-Tex.
Le scarpe da corsa New Balance Fresh Foam Hierro V5

Brooks – Cascadia 15
Prezzo: 140,00 euro / 160,00 euro GTX
La protezione di questa scarpa è affidata al Rock Plate che ha la funzione di ridurre la forza d’impatto sul piede di rocce e radici, mentre l’ammortizzazione è affidata al DNA BioMoGo. Questo modello è stabilizzato dal Pivot Post System di Brooks mentre il grip della suola è affidato alla tecnologia 3D Fit. Esiste anche un modello con membrana in Gore-Tex.
Le scarpe da corsa Brooks Cascadia 15

Mizuno – Wave Mujin 7
Prezzo: 145,00 euro
Dotata della tradizionale tecnologia Wave che contraddistingue i suoi prodotti, affida il grip delle sue suole all’Xtagrip sviluppato da Mizuno.
Le scarpe da corsa Mizuno Wave Mujin 7

Asics – Gel Fujitrabuco 8
Prezzo: 140,00 euro / 150,00 euro GTX
Asics affida l’aderenza delle sue scarpe da trail alla tecnologia AsicsGrip mentre l’azione protettiva del piede è svolta da una tomaia a strati sovrapposti. L’intersuola è in Flytefoam e dotata di tecnologia Duomax che migliora la stabilità. Esiste anche un modello con membrana in Gore-Tex
Le scarpe da corsa Asics Gel Fujitrabuco 8

Hoka One One – Challenger atr 6
Prezzo: 130,00 euro/ 140,00 euro GTX
Una delle caratteristiche principali di questa scarpa è l’impiego di materiali riciclati come il filato Unifil Repreve. L’intersuola è in CMEVA ed è in grado di garantire una buona capacità di assorbimento degli impatti e un buon ammortizzamento. Esiste anche un modello con membrana in Gore-Tex.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Challenger ATR 6

Saucony – Peregrine 10
Prezzo: 135,00 euro
Questo modello condivide alcune caratteristiche dell’intersuola con i modelli stradali come la tecnologia Pwrrun+. Il grip della suola sviluppato da Saucony si chiama Pwrtrac ed è stato studiato appositamente per l’utilizzo off-road.
Le scarpe da corsa Saucony Peregrine 10

Adidas – Terrex Agravic XT Gore-Tex
Prezzo: 180,00 euro
Intersuola affidata alla tecnologia Boost e a inserti in Eva, tomaia rinforzata e dotata di una membrana in Gore-Tex che garantisce impermeabilità e traspirabilità. Le suole Continental garantiscono un ottimo grip e protezione dagli urti.
Le scarpe da corsa Adidas Terrex Agravic XT Gore Tex

Nike – Pegasus Trail 2
Prezzo: 129,99 euro / 149,99 euro GTX
Derivata dal modello da strada, ha un’intersuola in Nike React che migliora le transizioni. La tomaia è in mesh resistente e strutturata in modo da favorire il drenaggio dell’acqua. Esiste anche una versione con membrana in Gore-Tex.
Le scarpe da corsa Nike Pegasus Trail 2

Scarpa – Neutron 2
Prezzo: 149,00 / 175,00 euro GTX
La tomaia è in mesh con gabbia esterna in PU termosaldato, intersuola in Eva a diverse densità per migliorarne la funzionalità. Suola in Vibram Megagrip. È disponibile una versione con membrana in Gore-Tex.
Le scarpe da corsa Scarpa Neutron 2

Salomon – Speedcross 5
Prezzo: 130,00 euro /160,00 euro GTX
Intersuola in Energycell in grado di offrire ammortizzazione e allo stesso tempo mantenere un buon ritorno di energia grazie all’effetto rebound. La suola è dotata di tecnologia Contagrip TA, mentre la chiusura è svolta dal sistema brevettato SensiFit. Disponibile anche la versione in Gore-Tex.
Le scarpe da corsa Salomon Speedcross 5

Evadict – MT Cushion
Prezzo: 89,99 euro
Intersuola in Kalensole e ammortizzazione svolto dalle tecnologie K-Only e MT Cushin. La presa è garantita da tacchetti da 5mm.
Le scarpe da corsa Evadict MT Cushion

Scott – Supertrac RC2
Prezzo: 159,90
Intersuola in Eva associata alla classica suola Scott Radial Traction, nuova tomaia con Schoeller Coldblack e 3Xdry, materiali in grado di offrire protezione e comfort.
Le scarpe da corsa Scott Supertrac RC2

La Sportiva – Kaptiva
Prezzo: 159,00 euro 7 179,00 euro GTX
Intersuola in Eva a bi-densità con inserti in TPU protettivo, suola Frixion White dotata di Impact Brake System e un carrarmato predisposto per il montaggio dei chiodi. Mesh antiscivolo traspirante e linguetta in knit. Esiste anche un modello in Gore-tex per le condizioni meteo più proibitive.
Le scarpe da corsa La Sportiva Kaptiva

Topo Athletic – MTN Racer
Prezzo: 185, 00 euro
Suola Vibram Mega Grip e intersuola in Eva iniettata in tre pezzi. La tomaia è stata sviluppata per avere un buon potere resistente e un alto effetto drenante, è realizzata in mesh rip-stop.
Le scarpe da corsa Topo MTN Racer

Altra Running – Long Peak 4.5
Prezzo: 140,00 euro
La suola studiata per il trail running è in gomma Maxtrac con TrailClaw. Per garantire un’ammortizzazione di alto livello l’intersuola è in un doppio strato di EVA/A-Bound con Stoneguard per avere più protezione anche dagli urti con le pietre.
Le scarpe da corsa Altra Running Long Peak 4.5

Scarpe running A6 Jogging

Le scarpe di questa categoria sono dedicate a tutti gli utenti che praticano il running in modo saltuario e senza nessuna velleità prestazionale. Generalmente sono poco ammortizzate e poco strutturate. Ottime anche per chi non ha mai corso e vuole avvicinarsi senza troppe pretese alla disciplina.

Non è consigliato l’uso a chi volgia correre con regolarità o allenarsi, è difficile impiegarle all’interno di allenamenti specifici o per lavori lunghi. Vanno utilizzate solo ed esclusivamente per praticare jogging. Queste scarpe sono particolarmente indicate per l’utilizzo in palestra qualora si volesse integrare l’allenamento di corsa con sessioni di questo tipo.

Mizuno – Ezrun 2
Prezzo: 60,00 euro
La tomaia è avvolgente e presenta inserti termofusi; la scarpa è dotata di un intersuola flessibile e ammortizzata.
Le scarpe da corsa Mizuno Ezrun 2

Adidas – Runfalcon
Prezzo: 49,95 euro
Tomaia in mesh e pelle sintetica, intersuola in Eva che nel complesso risulta leggera e confortevole.
Le scarpe da corsa Adidas Runfalcon

Diadora – Eagle
Prezzo: 45,00 euro
Scarpa sviluppata per offrire una buona comodità: plantare in jersey di cotone, intersuola Eva e tomaia in Nylonair mesh.
Le scarpe da corsa Diadora Eagle

Nike – Revolution 5
Prezzo: 54,99 euro
Ammortizzazione deputata a una morbida schiuma presente nell’intersuola, suola in gomma e tomaia in mesh.
Le scarpe da corsa Nike Revolution 5

Under Armour – HOVR Apex 2
Prezzo: 140,00 euro
La tecnologia HOVR dell’intersuola è la stessa impiegata per le scarpe da running. La tomaia in mesh con stampa 3D migliora la stabilità del piede, mentre la tecnologia UA TriBase migliora l’appoggio al suolo.
Le scarpe da corsa Under Armour HOVR Apex 2

New Balance – Fresh Foam Arishi v3
Prezzo: 85,00 euro
Morbida ammortizzazione in fresh foam e suola in gomma per migliorare l’appoggio. Tomaia in mesh per mantenere leggerezza e traspirabilità.
Le scarpe da corsa New Balance Fresh Foam Arishi V3

Altra Running – M Solstice XT
Prezzo: 130,00 euro
Suola in gomma e intersuola in EVA per migliorare il comfort, affida la sua stabilità alla vestibilità della tomaia in mesh e ai suporti sul tallone e nel mesopiede.
Le scarpe da corsa Altra Running M Solstice XT

Scarpe running A7 chiodate

Rientrano in questa categoria tutte le scarpe che sono utilizzate nelle discipline in pista o nelle gare di cross. Esistono varie tipologie di scarpe chiodate: da velocità, mezzofondo, fondo, cross country, salto in lungo, salto triplo, salto in alto e per il lancio del giavellotto, ognuna con una propria forma e con un diverso numero di chiodi; anche questi ultimi variano in lunghezza in base al terreno (5 mm/6 mm in pista, da 9 mm a 15 mm nelle corse campestri).

Questa categoria di scarpe è priva di ammortizzamento e assicura una presa salda sulla pista. Pesano circa 200 grammi, non hanno calzate particolarmente confortevoli in quanto puntano sulla funzionalità e sulla leggerezza.

Queste scarpe sono ottime per svolgere allenamenti molto specifici e ad altissima intensità, come ad esempio ripetute brevi in pista, inoltre all’interno di una preparazione podistica completa è fortemente consigliato partecipare ai diversi cross che si svolgono nel periodo invernale: sono un ottimo modo di sviluppare forza e velocità oltre a essere molto divertenti.

Le scarpe per saltatori e lanciatori non saranno trattate nello specifico, sono modelli particolari e poco funzionali all’allenamento della corsa. Fatta eccezione per le scarpe da salto in lungo e salto triplo, le altre presentano i chiodi anche nell’area del tallone per conferire maggiore stabilità nel lancio del giavellotto e nella fase di stacco del salto in alto. I lanci su rotazione come peso e martello hanno una suola completamente priva di chiodatura. Le tomaie variano a seconda della disciplina a del supporto richiesto dal metatarso e dalla caviglia per promuovere un corretto gesto atletico.

Scarpe chiodate da velocità

Queste scarpe non sono particolarmente funzionali nell’ottica dell’allenamento del triathlon né di distanze più lunghe, solitamente anche dai velocisti stessi vengono impiegate solo il giorno della gara o in allenamenti particolari. Sono utilizzate per distanze fino ai 400 metri.

New Balance – Vazee Sigma Harmony
Prezzo: 200,00 euro
Dotate di tecnologia Boa per la chiusura, hanno una piastra asimmetrica da 8 chiodi in grado di donare un’ottima trazione e la giusta flessibilità.
Le scarpe da corsa chiodate New Balance Vazee Sigma Harmony

Brooks – QW-K v4
Prezzo: 100,00 euro
Piastra chiodata a doppio strato con sette chiodi, la tomaia è stata ben strutturata sull’avampiede per offrire supporto durante lo stacco dai blocchi, il materiale usato è il mesh che è anche in grado di avvolgere saldamente tutto il piede.
Le scarpe da corsa chiodate Brooks QW-K V4

Asics – Hypersprint 7
Prezzo: 75,00 euro
La piastra chiodata in resina conferisce una buona rigidità alla scarpa mentre la soletta in Eva offre un buon supporto. La tomaia non presenta cuciture.
Le scarpe da corsa chiodate Asics Hypersprint 7

Under Armour – Kick Sprint 3
Prezzo: 54,29 euro
Questa scarpa da velocità ha una piastra in Pebax da sei chiodi e una tomaia ad alta traspirabilità per mantenere una ventilazione ottimale del piede.
Le scarpe da corsa chiodate Under Armour Kick Sprint 3

Kalenji – AT Sprint
Prezzo: 59,99 euro
Piastra in TPU con otto chiodi, tomaia leggera e traspirante.
Le scarpe da corsa chiodate Kalenji AT Sprint

Saucony – Showdown 5
Prezzo: 92,00 euro
Piastra dal design aggressivo con ben 10 chiodi installati su una piastra in Pebax. Il sistema Isofit contribuisce alla stabilizzazione del piede.
Le scarpe da corsa chiodate Saucony Showdown 5

Nike – Zoom Superfly Elite 2
Prezzo: 149,99 euro
Questa scarpa ha una piastra ad alta rigidità con otto chiodi e una tomaia tessuta in Atomknit per garantire massima leggerezza e vestibilità.
Le scarpe da corsa chiodate Nike Zoom Superfly Elite 2

Adidas – Adizero Prime Sprint
Prezzo: 199,95 euro
La tomaia è costruita in Primeweave con una chiusura con lacci. Sulla piastra è presente un’intersuola minimale in Boost per migliorare la reattività.
Le scarpe da corsa chiodate Adidas Adizero Prime Sprint

Puma – evoSPEED Tokio Future
Prezzo: 162,00 euro
Piastra interna in fibra di carbonio che si estende dall’arco plantare fino all’avampiede con design a due dita; questa è collocata tra altre due piastre in Pebax. Sulla piastra esterna sono alloggiati otto chiodi. La tomaia è un pezzo unico in Matryx Micro.
Le scarpe da corsa chiodate Puma Evospeed Tokyo Future

Scarpe chiodate da mezzofondo e fondo

Queste scarpe chiodate, pur rimanendo ad altissime prestazioni, sono meno estreme di quelle da velocità. Sono consigliate per distanze in pista che vanno dagli 800 metri fino ai 10.000 in funzione delle loro caratteristiche.

Suddivise in MD (middle distance) sotto i 5000 metri e LD (long distance) dai 5000 ai 10.000 metri secondo la loro principale vocazione, differiscono generalmente per numero di chiodi e proprietà della piastra. Alcune LD hanno anche intersuole “ammortizzate” proprio per fornire una protezione minima dallo sforzo prolungato cui si deve sottoporre l’atleta. I chiodi utilizzabili in pista possono arrivare fino a un massimo di 6 mm.

Tra tutte le scarpe chiodate da pista le Long Distance sono quelle che più rientrano nell’interesse di un triatleta perché particolarmente adatte a svolgere lavori di ripetute medie e lunghe in pista.

New Balance – MD800v6
Prezzo: 130,00 euro
Grazie alla struttura a stivaletto questo modello ha una calzata particolarmente avvolgente. La piastra in Pebax è reattiva e si sviluppa su tutta la lunghezza del piede, presenta sei chiodi. Tomaia in mesh.
Le scarpe da corsa chiodate New Balance MD800 V6

Asics – Cosmoracer LD 2
Prezzo: 130,00 euro
Piastra con solo cinque chiodi e intersuola in Flytefoam per migliorare la reattività, tomaia in rete.
Le scarpe da corsa chiodate Asics Cosmoracer LD2

Kalenji – AT Start
Prezzo: 29,99 euro
Questa scarpa è stata sviluppata per chi muove i primi passi in pista, è dotata di una piastra reattiva con quattro chiodi e di un’intersuola in Eva per limitare gli urti.
Le scarpe da corsa chiodate Kalenji AT Start

Brooks – Wire v6
Prezzo: 100,00 euro
La tomaia di questa scarpa è ad alta traspirabilità e sviluppata per permettere di gestire al meglio i lunghi lavori in pista. La piastra ha una buona rigidità e un design esclusivo con soli quattro chiodi.
Le scarpe da corsa chiodate Brooks Wide V6

Saucony – Ballista MD
Prezzo: 75,00 euro
Piastra a sei chiodi e intersuola in SSL Eva garantiscono un altissima reattività e associate a una tomaia in mesh ultraleggero contribuiscono a rendere questa scarpa un peso piuma.
Le scarpe da corsa chiodate Saucony Ballista MD

Adidas – Adizero Finesse
Prezzo: 129,95
Queste scarpe sono dotate di una piastra sagomata a sei chiodini. La tomaia impiega due differenti materiali, un monostrato in Celermesh nella parte anteriore e un mesh più tradizionale sul tallone.
Le scarpe da corsa chiodate Adidas Adizero Finesse

Nike – Zoom Victory Elite 2
Prezzo: 149,99 euro
Per garantire stabilità nell’area mediale del piede è stata utilizzata la tecnologia Dynamic Flywire, la piastra ad alta reattività ospita sei chiodi rimovibili. L’intersuola in phylon serve a proteggere il piede dagli impatti.
Le scarpe da corsa chiodate Nike Zoom Victory Elite 2

Hoka One One – Rocket MD
Prezzo: 100,00 euro
La tomaia tessuta in Speedframe è leggera e avvolgente. La piastra ha un singolare posizionamento asimmetrico dei chiodini.
Le scarpe da corsa chiodate Hoxa One One Rocket MD

Scarpe chiodate da Cross Country (XC)

Queste scarpe chiodate sono costruite appositamente per le gare di Cross Country, ovvero tutte quelle gare appartenenti all’atletica leggera che non si svolgono su pista o su strada. Generalmente sono percorsi che si sviluppano nei campi, il fondo gara può essere variabile: erba, terra, strada bianca, può essere presente del fango e spesso sono inserite salite e discese per rendere la gara più complessa e spettacolare.

In questa disciplina possono essere installati sulle scarpe chiodi fino a una lunghezza di ben 15 mm a seconda delle condizioni del terreno di gara. I chiodi più lunghi sono utilizzati quando il percorso è molto fangoso o addirittura innevato. Pur essendo scarpe ad altissime prestazioni, sono più confortevoli delle due categorie precedenti.

Inserire allenamenti di Cross Country nel triathlon è particolarmente indicato nel periodo invernale per sviluppare forza e allenare propriocezione e stabilità, per via del fondo irregolare su cui si pratica questa disciplina.

New Balance – XC Seven v3
Prezzo: 90,00 euro
Intersuola in Revlite per fornire una buona reattività e ammortizzazione, la suola permette d’installare sei chiodi. La tomaia in mesh è fasciante e traspirante.
Le scarpe da corsa chiodate New Balance XC Seven V3

Brooks – Mach 19
Prezzo: 80,00 euro
La piastra chiodata è stata aggiornata, ha un design a cinque chiodi e ne è stata incrementata la rigidità. La tomaia intrecciata fascia il piede fissandolo saldamente in modo da migliorare la trazione e la spinta.
Le scarpe da corsa chiodate Brooks Mach 19

Saucony – Kilkenny XC8 Spike
Prezzo: 54,00 euro
Piastra a quattro chiodi fissata su un’intersuola in Eva, la tomaia in mesh è associata a inserti in stampa 3D che migliorano la stabilità della calzata.
Le scarpe da corsa chiodate Saucony Kilkenny XC8

Hoka One One – Evo XC Spike
Prezzo: euro 110,00
Disposizione simmetrica dei quattro chiodi fissati su una suola in gomma, intersuola in CMEVA, la tomaia è in poliestere ripstop.
Le scarpe da corsa chiodate Hoxa One One Evo XC Spike

Nike – Zoom Victory 5 XC
Prezzo: 109,99 euro
La suola in gomma a sei tacchetti è stata migliorata con l’inserimento di pod in gomma sul tallone. L’area mediale è supportata da un inserto in fibra di carbonio, la tomaia multistrato in mesh riceve più struttura da una linea 3D in pelle per aumentare la resistenza.
Le scarpe da corsa chiodate Nike Zoom Victory 5 XC

Adidas – Adizero XC Sprint
Prezzo: 79,95 euro
La suola a sei chiodi è fissata su un’intersuola in Bounce che migliora reattività e ammortizzazione. La tomaia leggera in tessuto ha una chiusura a lacci.
Le scarpe da corsa chiodate Adidas Adizero XC Sprint

Kalenji – AT Cross
Prezzo: 49,99 euro
Dotate di piastra a cinque chiodi sono vendute direttamente con pin da 12 mm, ideali per terreni più fangosi. La tomaia ha una struttura fasciante e una taschina in cui riporre le stringhe.
Le scarpe da corsa chiodate Kalenji AT Cross

Altra Running – XC Racer
Prezzo: 100,00 euro
Particolare proposta per il Cross Country senza la possibilità di montare i chiodi. Suola in Gomma e intersuola in Max-LT.
Le scarpe da corsa chiodate Altra Running XC Racer

Scarpe con piastra in carbonio

Le scarpe dotate di piastra in carbonio si sono affacciate nelle competizioni podistiche e sul mercato negli ultimi anni. L’azienda che ha fatto da apripista in questo segmento è stata Nike con il progetto “Breaking 2”: durante quest’esperimento Eilud Kipchoge, Zersenay Tadese e Lelisa Desisa diedero il primo assalto all’ultimo vero muro dell’atletica, ovvero correre una maratona sotto le due ore.

Una mattina del 6 maggio 2017 i tre provarono a rompere questo muro, il più vicino ad andarci fu il keniano Kipchoge fermando il crono su 2:00:25. Il muro non cadde, ma la strada era stata aperta. Dopo due anni di allenamento e sviluppo dei prodotti con Nike, “King Eilud”, che nel frattempo aveva siglato anche il record del mondo ufficiale alla maratona di Berlino nel 2018 con il crono di 2:01:39, riuscì ad abbattere il muro delle due ore in maratona con 1:59:40.

L’esperimento del 12 ottobre 2019 svoltosi a Vienna con il nome di “Ineos 159” consacrò definitivamente queste scarpe nell’olimpo dei prodotti ad altissima prestazione. Il muro delle due ore fu un importante evento mediatico e sportivo, ma questa tipologia di scarpe già dal 2017 era riuscite a collezionare un quantitativo altissimo di vittorie, soprattutto sulla distanza regina.

La grande novità tecnica di queste scarpe è sicuramente l’inserimento di una piastra in carbonio che, in teoria, dovrebbe amplificare la restituzione di energia migliorando la spinta.

La struttura di queste scarpe è molto diversa da quelle tradizionali, vengono utilizzate mescole in grado di esaltare le prestazioni della piastra e il design delle intersuole è ingegnerizzato per imporre una postura di corsa il più possibile sull’avampiede.

Queste scarpe nascono con l’idea di supportare le alte prestazioni su gare che si svolgono in strada per distanze dai 10.000 metri fino alla maratona. Possono essere sicuramente utili nelle gare di triathlon o utilizzate negli allenamenti ad alta intensità come le ripetute lunghe o le simulazioni del passo gara.

Nike – Air Zoom Alphafly NEXT%
Prezzo: 299,99 euro
La protagonista dell’evento in cui è stato infranto il muro delle due ore in maratona ha un piatto in carbonio che si estende per tutta la lunghezza del piede: l’effetto di questa piastra è accentuato da due unità Zoom Air poste sotto il metatarso. La tomaia in FlyKint contribuisce a mantenere un alto grado di leggerezza.
Le scarpe da corsa Nike Air Zoom Alpha Fly Next

New Balance – FuelCell TC
Prezzo: 200,00 euro
L’intersuola in FuelCell avvolge una piastra in carbonio che si estende lungo tutto l’arco plantare. La tomaia è in mesh e materiale sintetico in modo da adattarsi al meglio alle forme del piede. Per la zona della chiusura è stato invece utilizzato il suede, in modo da rendere la chiusura con i lacci sempre confortevole.
Le scarpe da corsa New Balance Fuelcell TC

Brooks – Hyperion Elite 2
Prezzo: 250,00 euro
L’intersuola in DNA Flash, materiale che contiene all’interno della mescola azoto, lavora in sinergia con la piastra in carbonio per ottimizzare la propulsione. La tecnologia Rapid Roll si basa sullo sviluppo di una curvatura tra tallone e punta in modo da ottimizzare la transizione.
Le scarpe da corsa Brooks Hyperion Elite 2

Asics – Metaracer Tokio
Prezzo: 200,00 euro
La piastra in carbonio lavora in armonia con la tecnologia Flytefoam. Per migliorare la stabilità e l’efficienza della spinta è stata impiegata la costruzione Guidesole che limita le dispersioni rotazionali laterali. L’aderenza al terreno è garantita dalla suola Asics Grip mentre la comodità della calzata è affidata a una tomaia a rete rinforzata.
Le scarpe da corsa Asics Metaracer Tokyo

Adidas – Adizero Adios Pro
Prezzo: 200,00 euro
La piastra in carbonio lavora in sinergia con la schiuma che compone l’intersuola, il Lightstrike Pro che ha un’elevata reattività. La tomaia è in mesh monostrato per garantire grande leggerezza e traspirabilità.
Le scarpe da corsa Adidas Adizero Adios Pro

Hoka One One – Carbon-X SPE
Prezzo: 200,00 euro
La piastra in carbonio è immersa tra due strati, uno superiore in schiuma Profly X e uno inferiore di schiuma gommata. Il piatto in carbonio è leggermente curvato sotto le dita del piede laterali per prevenire la ri-supinazione in fase di spinta. La tomaia in mesh garantisce una calzata avvolgente.
Le scarpe da corsa Hoxa One One Carbon X Spe

Saucony – Endorphin pro
Prezzo: 220,00 euro
Questa scarpa è stata costruita con tecnologia Speedroll utile a favorire la dinamica di corsa. La piastra in carbonio ha una particolare conformazione a S ed è immersa in un’intersuola in Pwrrun pb, una particolare schiuma addizionata con peba. La suola XT-900 migliora la durevolezza della calzatura. La tomaia in rete contribuisce alla leggerezza della scarpa mentre la stabilità è data dagli inserti in Formfit.
Le scarpe da corsa Saucony Endorphin Pro

Scarpa corsa per bambini

Lo sport è senza dubbio uno dei migliori metodi educativi cui si possa avviare un bambino. È utile a formare il carattere, a insegnare il rispetto per gli altri e ad avere metodo e organizzazione.

Quando s’introduce un bambino all’attività sportiva bisogna tenere conto del fatto che il suo organismo è in crescita costante e di conseguenza è bene non stressarlo eccessivamente ed utilizzare dei prodotti adeguati che lo aiutino a migliorarsi senza rischi.

Per questo motivo numerose case produttrici hanno sviluppato scarpe da running appositamente per bambini. Questi modelli solitamente hanno mescole ammortizzanti e inserti che le rendono più stabili, in questo modo proteggono dagli urti le articolazioni in crescita ed evitano che il bambino corra con un’impostazione errata.

New balance – Fresh Foam Roav
Prezzo: 60,00 euro
Ammortizzazione dell’intersuola in Fresh Foam, ha una calzata aderente grazie alla tecnologia Ultra Heel e alla struttura a stivaletto. Tomaia in mesh.
Le scarpe da corsa New Balance Fresh Foam Roav

Saucony – Ride 13
Prezzo: 65,00 euro
L’ammortizzazione è data del sistema Formfit con l’aggiunta di uno strato protettivo nel tallone. La suola in gomma migliora l’aderenza e la sicurezza della scarpa.
Le scarpe da corsa per bambini Saucony Ride 13

Under Armour – Charged Impulse
Prezzo: 54,29 euro
Sviluppato appositamente per i bambini, questo modello ha un peso ridotto grazie all’Eva nell’intersuola. La tomaia è in mesh a doppio spessore.
Le scarpe da corsa per bambini Under Armour Charged Impulse Kids

Reebok – Flashfilm Runner
Prezzo: 50,00 euro
Intersuola in PU combinata con una suola in gomma per una buon effetto ammortizzante senza rinunciare alla reattività. Tomaia in mesh per tenere la scarpa leggera.
Le scarpe da corsa per bambini Reebok Flashfilm Runner

Asics Gel-Cumulus 22GS
Prezzo: 70,00 euro
Questa è la versione per bambini di uno dei modelli storici della casa giapponese. Dotata della tecnologia Gel che migliora l’assorbimento degli urti, ha un intersuola in Eva e una suola dal forte potere grippante. La tomaia è in mesh.
Le scarpe da corsa per bambini Asics Gel Cumulus 22 GS

Scarpe da corsa: consigli per l’acquisto

Il mondo delle scarpe da corsa è estremamente vasto e complesso, non solo per la quantità di modelli presenti sul mercato ma anche per le diversità filosofiche tra le molte case produttrici.

Quando si procede all’acquisto è sempre bene prendere in considerazione almeno tre modelli e possibilmente farlo all’interno di un negozio specializzato.

Spesso si sottovaluta l’importanza dell’esperienza: il consiglio di un occhio esperto spesso può indirizzarci verso l’acquisto del modello più adatto evitandoci seccanti acquisti di scarpe perfette sulla carta ma imperfette una volta calzate.

La scelta delle scarpe è molto soggettiva: per potersi muovere al meglio in questo mondo è utile poter provare i modelli. Fortunatamente è abitudine delle case produttrici organizzare delle giornate test presso alcuni negozi selezionati. È vivamente consigliato partecipare a queste giornate e provare più modelli possibili: spesso è anche consentito fare delle vere e proprie sessioni di allenamento.

Per vivere al meglio i propri allenamenti e prolungare la vita delle nostre scarpe è sempre meglio possedere due modelli di scarpe, per esempio un A2 e un A3: in questo modo è possibile svolgere sempre nel migliore dei modi tutti i lavori della nostra programmazione, ottenere buoni risultati e proteggersi dagli infortuni. Quest’abitudine consente inoltre di aumentare la durata delle scarpe.

Diffidate dei super sconti di modelli troppo vecchi, anche se inutilizzate: le scarpe e in particolar modo le schiume con cui sono composte le loro intersuole tendono a seccarsi e a perdere di qualità, con il rischio di abbandonarvi prima del tempo o peggio aumentare il rischio d’infortunio.

Ultimo consiglio ma non meno importante: scegliete qualcosa che vi convinca e vi renda felici, trovate la “scarpa per voi” anche se ciò vi costa qualche ricerca e prova in più. Questo vi darà senza dubbio qualcosa in più durante gli allenamenti e le gare.

Le migliori marche di scarpe da corsa

I brand di qualità che producono ottime scarpe da corsa ce ne sono parecchi e non abbiamo certo la presunzione di riuscire a citarli tutti.

Qui sotto abbiamo elencato in ordine alfabetico tutti i marchi dei modelli che vi abbiamo presentato nell’articolo, per ognuno trovate il link al relativo sito ufficiale per approfondirne la conoscenza:

361 Europe: 361europe.com
Adidas: adidas.it
Altra: altrarunning.eu
Asics: asics.com
Brooks: brooksrunning.com
Decathlon: decathlon.it
Diadora: diadora.com
Hoka: hokaoneone.eu
Karhu: karhu.com
La Sportiva: lasportiva.com
Merrell: merrell.com
Mizuno: mizuno.com
New Balance: newbalance.it
Nike: nike.com
Puma: puma.com
Reebok: reebok.it
Salomon: salomon.com
Saucony: saucony.com
Scarpa: scarpa.net
Scott: scott-sports.com
Skechers: skechers.com
Topo Athletic: topoathletic.it
Under Armour: underarmour.it
Vibram: vibram.com

Dove comprare le scarpe da corsa?

Come evidenziato nei consigli per l’acquisto, è sempre meglio rivolgersi ad un negozio specializzato e farsi guidare dai professionisti nella scelta e nell’acquisto del prodotto migliore.

Molti dei prodotti trattati in questo articolo sono disponibili su shop online, nei negozi fisici e sono anche acquistabili negli eCommerce ufficiali delle relative aziende produttrici.

Qua sotto ne elenchiamo alcuni, in ordine alfabetico:
Amazon: www.amazon.it
Decathlon: www.decathlon.it
Depor Village: www.deporvillage.it
Maxisport: www.maxisport.com
Misterrunning: www.misterrunning.com
Verde Pisello: www.verdepisellomilano.it
Zalando: www.zalando.it

Guida alle scarpe da corsa: conclusioni

Con questa Guida speriamo di aver fatto chiarezza nella testa di chi si vuole approcciare al mondo delle scarpe da corsa o non si era mai ancora bene informato su di essa.

Dopo avervi spiegato caratteristiche, differenze e usi delle varie tipologie e averne presentate 100 tra le migliori sul mercato, vi vogliamo ricordare di affidarvi sempre al consiglio di trainer esperti per i vostri allenamenti e gare, soprattutto se siete agli inizi. Questo vale sia per i triatleti sia per i “soli” corridori.

Sulle pagine di triathlon.bicilive.it troverete nelle prossime settimane alcuni programmi di allenamento – sia semplici sia avanzati – e già da oggi potete consultare i nostri articoli dedicati alla corsa:
Come iniziare a correre: consigli per i principianti
Gli infortuni più frequenti nella corsa
Mal di schiena dopo la corsa: possibili cause e rimedi
La distorsione della caviglia e rimedi per il recupero

Buone sgambate a tutti!

Share on Pinterest

A proposito dell'autore

Appassionato di qualsiasi cosa abbia le ruote, la bici è presente nella mia vita da quando ho memoria. Ho la fortuna di viverla in quasi tutte le sue sfaccettature, sempre affamato della prossima novità. Ho trovato la soddisfazione agonistica nel triathlon, riuscendo nel 2017 a ottenere la qualificazione al campionato del mondo ironman 70.3. Sono istruttore FITRI e, mentre proseguo i miei studi in farmacia, cerco di scendere il meno possibile dai pedali provando a trasmettere la mia grande passione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata